Incentivi INAIL. Istanze al rush finaleIncentivi INAIL. Istanze al rush finale

Le aziende che intendono godere degli incentivi INAIL in materia di sicurezza dovranno inoltrare le istanze entro il 14.3.2013

 Premessa – Tempo fino al prossimo 14 marzo per godere degli incentivi INAIL in materia di salute e sicurezza sul lavoro. A tal fine, l’INAIL ha istituito sul proprio sito (www.inail.it) una procedura informatica che consente l’inserimento della domanda per l’ammissione agli incentivi destinati alla realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A chiarirlo è l’INAIL con il comunicato stampa del 28 febbraio 2013.

 Normativa – Stiamo parlando dell’incentivo contenuto nell’art. 11, c. 1, lett. a), D.Lgs. n. 81/2008, che definisce tutte le attività promozionali della cultura e delle azioni di prevenzioni, al fine di garantire la salute e sicurezza sul lavoro. In particolare, saranno finanziati progetti di investimento in materia di salute e sicurezza sul lavoro da parte delle piccole, medie e micro imprese.

 L’incentivo – I destinatari del beneficio in argomento, costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 50% dei costi del progetto, sono le imprese, anche individuali, iscritte alla CCIAA. Il contributo massimo è pari a 100.000 euro, mentre quello minimo erogabile è pari a 5.000 euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di spesa. Per i progetti che comportano contributi pari o superiori a 30.000 euro è possibile, invece, richiedere un’anticipazione del 50% del finanziamento.

 I termini – Per accedere al beneficio le imprese dovranno inoltrare le istanze, sul sito dell’INAIL (www.inail.it) nella sezione “Punto Cliente”, entro le ore 18.00 del 14 marzo 2013. Dopo il 18 marzo, per le imprese la cui domanda salvata in precedenza abbia raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista, potranno accedere all’interno della citata procedura informatica per il download del proprio codice identificativo che le identificherà in maniera univoca. Le istanze inserite, alle quali è stato attribuito il codice identificativo, ormai salvate e non più modificabili, possono essere inoltrate online. Gli elenchi in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate sono pubblicati sul sito dell’INAIL entro 7 giorni dalla chiusura dell’ultima sessione di invio online, con evidenza di quelle collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità del contributo, ovvero fino alla capienza della dotazione finanziaria complessiva. Dal giorno successivo, le imprese hanno a disposizione 30 giorni per trasmettere alla Sede INAIL competente tutta la documentazione prevista, utilizzando la Pec. In caso di ammissione all’incentivo, l’azienda ha un termine massimo di 12 mesi per realizzare e rendicontare il progetto; entro 90 giorni dal ricevimento della rendicontazione, in caso di esito positivo delle verifiche, viene predisposto quanto necessario all’erogazione del contributo.